domenica 25 luglio 2010

Avoir 20 ans


Da qualche giorno, qui a Parigi, è tutto un rifiorire di Cinémas en plein air. Complice il clima mite, e le belle giornate di sole, i parigini rimasti in città possono godere di un'ottima programmazione cinematografica.
Alla Villette, in particolare, si celebra quest'anno la ventesima edizione dei loro film all'aria aperta e il tema scelto, per l'appunto, è proprio questo: Avoir 20 ans.
La vostra Zazie, scorrendo il programma, ha iniziato a pensare ai suoi 5 film preferiti sull'argomento. E si è lanciata in una sfida: 5 film provenienti da 5 paesi diversi.
Eccoli qua... e i vostri, cari lettori, quali sono?
La curiosità, si sa, è femmina... e cinéphile!

ITALIA - La Cotta (Ermanno Olmi)



FRANCIA - Antoine et Colette (François Truffaut)


CANADA - J'ai tué ma mère (Xavier Dolan)


GIAPPONE - Kids Return (Takeshi Kitano)


MESSICO - Y tu mama también (Alfonso Cuaron)

14 commenti:

  1. Difficile come compito, cara Zazie...
    Io sceglerei Blue Velvet di David Lynch, che ho visto tanti anni fa ma mi ricordo che mi aveva colpito!
    Un vero film di ventenni e che ho visto a 20 anni è l'Auberge espagnole di Cédric Klapisch. Non è il film del secolo ma rimane un riferimento per la mia generazione...

    RispondiElimina
  2. Cara Maelle, non ho pensato a Blue Velvet come ad un film sui 20 anni... lo avrei messo più nella catagoria dei film più erotici della storia (come del resto un altro dei film da me citati, Y tu mama tambien). L'Auberge Espagnole è perfetto per la categoria. Solo che io l'ho trovato carino ma niente più. Qui bisogna fare scelte drastiche!

    RispondiElimina
  3. A me viene in mente "Adieu Falkenberg" visto recentemente, di Jesper Ganslandt giovane regista svedese. Un regalo inatteso, primo film sorprendente sul passaggio drammatico all'età adulta: partire o restare? >> il trailer > http://www.youtube.com/watch?v=uYCV2viI-6s e poi nel mio blog, ça va sans dire...

    RispondiElimina
  4. Come non partire dal tuo non amato (ma tanto caro a me) Tsai-Ming Liang e il suo"The rebel of the neon god"; "Lacombe Lucien" di Louis Malle; "Ospiti" di Garrone;"Storytelling" di Solondz; "L'Enfant" dei Dardenne.
    Ovvio che non sono proprio film sui ventenni, ma diciamo che ho una visione alquanto obliqua di quello che è il ricordo dei miei vent'anni.Come sottofondo per questo post del blog, non stonerebbe un buon pezzo come "Love Affair" dei mitici Baustelle!

    RispondiElimina
  5. Ma quanto li amo i miei lettori? Guardate li che cosa sono stati tutti in grado di proporre!
    Merci!!!!!!!

    RispondiElimina
  6. @Alan: a proposito di Baustelle, prova a dare un'occhiata al mio post "Lascia perdere, Johnny" del 14 Ottobre 2009... in fondo ci troverai, tra gli altri, il commento di un certo Francesco Bianconi... eh eh eh... Comme quoi la vostra Zazie ha qualche asso nella manica!

    RispondiElimina
  7. Io proporrei "Everything is illuminated".
    Un po' particolare come scelta. Un perfetto connubio tra storia, musica e luoghi, legati dal punto di vista di un ragazzo alla ricerca di se stesso.

    Le Catré

    RispondiElimina
  8. Bentornato Le Catré! Grazie per la scelta originale (confesso, tra l'altro, di non aver visto il film, che provvederò a recuperare).
    Ma non è che ci vuoi anche "illuminare" sulla tua identità?

    RispondiElimina
  9. http://www.youtube.com/watch?v=tSUOYY4oukc

    Giovanni
    LC

    RispondiElimina
  10. Giovanni non basta, Le Catré!!!

    RispondiElimina
  11. 1) Di pari passo con l'amore e la morte (Houston)
    2) Baci rubati (Truffaut)
    3) L'écume des jours
    4) Adèle H. (Truffaut)
    5) Love Story (quelle honte, mais pourquoi pas?)

    RispondiElimina
  12. Dimenticavo: Gli anni spezzati (Gallipoli) di Weir

    RispondiElimina
  13. Grazie Massimo, bellissima scelta. Ti perdono anche Love Story. Ma proprio perché sei tu, eh...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...